Raccolta di pc usati. Diritto allo studio e possibilita’ economiche, problema costituzionale.

L’Emporio raccoglie computer portatili per progetto di trashware. La nostra storica collaborazione con SENSEI s.r.l. in questi anni ci ha fornito le competenze per riabilitare pc ad uso degli studenti, su sistemi linux.

Il discorso alla nazione del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, alcuni giorni fa’, ha affrontato il problema del diritto di accesso gratuito alla rete internet come diritto costituzionale. Il Governo stanzierà un finanziamento del Ministero dell’Istruzione, diretto a device da fornire in comodato agli studenti . Questo e’ un importante apertura al futuro, un argomento che balza in prima posizione dopo anni in cui temi come questo erano territorio di sparuti movimenti politici ed alcuni NERD.

Le istituzioni scolastiche spesso hanno scelto tecnologie costose e fonte di esclusione, si scopre che l’attuale situazione nega il diritto allo studio a numeri considerevoli di studenti.

Famiglie numerose che ruotano i pochi computer tra i figli, tutti impegnati al mattino in collegamenti con le classi virtuali. Collegamenti internet assenti, o scadenti in zone periferiche, con prezzi spesso inaccessibili  per coloro che già vivono in situazioni di disagio economico. Scuole educate a tecnologie costose e di elite.

https://emporiovaltaro.it/mercoledi-2-marzo-verranno-donati-4-notebook-a-studenti/

Improvvisamente ci siamo accorti di aver lavorato per un sistema infrastrutturale scolastico non eco-sostenibile.  Apparati costosi e velocemente obsolescenti, sono diventati degli standard a scapito di tecnologie ormai mature e aperte, gratuite che venivano viste come prodotti di tipo B.

Oggi scuole e governo corrono per colmare il buco costituzionale, la scuola garantita per tutti, un successo del dopoguerra azzerato dal COVID19. La partecipazione degli studenti rischia di diventare certa solo per le classi medio-alte. In un mese si ritorna al ‘900. Un ulteriore costo che si chiede alle giovani generazione, già oggi impegnate nella difesa delle generazioni di anziani  più esposte al contagio.

Tale situazione, riguarda in parte un territorio nazionale di eccellenza come l’Emilia, dove le istituzioni hanno lavorato per estendere i collegamenti anche alle periferie. La storia diventa drammatica in altri territori nazionali in cui l’abbandono scolastico e’ gia’ un tema attuale. La pandemia rischia di generare, un altra categoria di giovani i NONONO no studio, no lavoro, no internet e ovviamente no futuro.

La CORSA PER IL RECUPERO DEL TEMPO PERDUTO E’ GIA PARTITA.

CHI HA COMPUTER PORTATILI OBSOLESCENTI DA DONARE PUO’ INVIARE UNA MAIL A emporiovaltaro@gmail.com con i contatti NOI RITIREREMO A DOMICILIO LE ATTREZZATURE. (per le aziende possibilita’ di atto di donazione)

Lubuntu

Lubuntu è particolarmente adatto per PC meno recenti, tuttavia non può gestire macchine con più di 10 anni di età.

Hardware

Requisiti consigliati

 

Processore

Pentium 4, Pentium M o AMD 2GHz dual core (o meglio)

  • Preferibilmente Webcam integrata
  • USB per l’installazione.
  • scheda wifi
 

RAM

1 GiB

 

Spazio libero su disco

25 GiB

 

Scheda video

risoluzione 1024×768

Mercoledì 4 marzo donazione di quattro notebook a studenti valtaresi

Promossa un inizitiva di trashware all’Emporio, per sostenere il percorso scolastico di alcuni ragazzi volenterosi. La società SENSEI s.r.l.  con sede a Milano attraverso ing.  Luca Panigada, ha donato alcuni notebook in dismissione per un progetto di recupero. Dai computer ormai indirizzati alla discarica sono rinati quattro computer notebook perfettamente funzionanti.

20160210_233042

I Personal Computer muniti di nuovo sistema operativo LINUX sono stati messi a disposizione degli studenti che ora possono accedere ad internet per i loro studi. La digital divide oggi non e’ solo un problema culturale o infrastrutturale, ma per molti costituisce un problema economico, poichè  il costo della tecnologia costituisce un elemento di divario sulle reali possibilità dei giovani studenti.

20160210_232543

Spesso sono gli stessi istituti scolastici che fanno scelte tecnologiche costose che rappresentano un vero discrimine tra chi può accedervi e chi invece ne è escluso per debolezza economica. Oggi il mercato della tecnologia fornisce soluzione efficienti a costi maggiormente compatibili.

Altro tema è quello dell’accesso a Internet, a Borgotaro  è presente la rete WIFI GUGLIELMO (presente ai giardini 4 Novembre e nella Piazza del Comune) che da accesso gratuitamente tramite collegamento WIFI, ma i luoghi di accesso sono ancora insufficienti, gli stessi istituti scolastici o le biblioteche sono spesso sprovviste di accessi liberi alla rete.

v_f6297bc895

Un grazie alla SENSEI s.r.l. e un grazie all’informatico volontario Paolo Veronelli che con il suo supporto tecnico ha dato impulso a questo progetto.

RETE GUGLIELMO

Translate »