RISULTATI 20а GIORNATA NAZIONALE DELLA COLLETTA ALIMENTARE 8.500 TONNELLATE DONATE IN UN SOLO GIORNO

GRAZIE a tutti quelli che ci hanno aiutato nella giornata della Raccolta del Banco Alimentare. Imola 27 novembre – Ieri durante la ventesima Giornata Nazionale della Colletta
Alimentare sono state raccolte, da 145.000 volontari, 8.500 tonnellate di alimenti, che
verranno distribuiti nei prossimi mesi alle oltre 8.100 strutture caritative convenzionate con Banco Alimentare per sostenere 1 milione e mezzo di persone bisognose.
I recenti drammatici eventi dei sisma e delle alluvioni hanno impattato il risultato della raccolta di ieri, (- 5% rispetto al 2015) sia perché impraticabile in molti supermercati allagati o insicuri in Piemonte, Liguria, Marche, Abruzzo, Umbria, sia perché la chiamata alla solidarietà, così frequente e continua, ha talvolta limitato le risorse di chi dona, nel perdurare di una severa crisi economica, ancora subita gravemente dalle famiglie. Le flessioni si sono avvertite di più nelle grandi città, specialmente nelle regioni settentrionali.
20160115_223434
“Nonostante questo la Colletta Alimentare si conferma un’esperienza che coinvolge tutti –
dichiara Andrea Giussani Presidente della Fondazione Banco Alimentare Onlus – persone
nelle più diverse situazioni personali e sociali, talvolta drammatiche”.
La Colletta Alimentare si è tenuta anche in 24 carceri, tanti detenuti hanno dedicato la loro libertà vigilata aiutando nei supermercati o nei magazzini; famiglie di terremotati e di sfollati hanno fatto la spesa o si sono costituiti in gruppi di volontari nei supermercati delle città che li accolgono temporaneamente.
Ieri è arrivato questo sms da una volontaria, che ha perso la casa a Tolentino: “Che c’è di diverso dagli altri anni? Forse che torno in camper … ma non è neanche il non aver casa il più grande dei problemi. Mi rendo conto che il bisogno grande che ho dentro ora, scosso dalla realtà che vivo, è stato sollecitato dal gesto della Colletta, fino alla commozione”.
Qui i commenti e i risultati della Raccolta a livello Regionale.

regionale-cs_risultati_gnca2016

INCONTRO CON IL BANCO ALIMENTARE

logonew

Promosso dall’Unione dei Comuni e dai Piani di Zona locali si é tenuto Venerdi 15 gennaio, un incontro con il Banco Alimentare Onlus, una delle Fondazioni che forniscono l’Emporio solidale Valtaro di generi alimentari. La collaborazione da sempre é stata instaurata tra Caritas Parrocchiale e Banco Alimentare, ed oggi continua con Emporio, Caritas Parrocchiale di Fornovo, Berceto e Bedonia. Il Banco fornisce i generi alimentari per gli indigenti distribuiti dal programma statale, AGEA fondo eureopeo FEAD.

20160115_230335

All’incontro sono stati presenti il sindaco di Borgo Val di Taro e Medesano, don Busi parroco di Borgo val di Taro nonché presidente della Caritas parrocchiale, Serena Rolandi dei Piani di Zona, i Servizi Sociali di molti comuni, Sabrina Acquistapace e Gabriella Gandolfi, un intervento molto toccante dei volontari di Medesano, Fornovo e di Federico Schurer del Nostro Emporio.

Il Banco Alimentare era rappresentato dal responsabile locale Stefano Demalde’, e dai referenti Regionali e Nazionale

MARCO LUCCHINI: Direttore Generale Fondazione Banco Alimentare
MICHELE PEDRAZZONI: Vice Presidente Banco Alimentare Emilia Romagna

20160115_223434

Il Presidente Nazionale ha spiegato ai convenuti che la colletta alimentare copre il 15% dell’intero ammontare delle forniture alimentari, lo sforzo oggi del Banco va nella direzione del recupero del cibo in scadenza o scartato. Su questo obiettivo ci sono spazi importanti di lavoro, si sta approntando una proposta di legge specifica in tal senso.

PROPOSTA DI LEGGE GADDA

Ci sono altri sette progetti di legge sul tema depositati in iter alla camera.

SITO BANCO ALIMENTARE ONLUS

Translate »